Controllo dei Nei in Dermatoscopia

PRENOTA LA TUA VISITA

Tel. 02 48 12 884 – 347 558 86 53

prenotazioni@solari6.it


NON TUTTI I NEI SONO INNOCUI. DIAGNOSI E PREVENZIONE DEL MELANOMA.

In Italia l’AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori) parla di circa 13 casi ogni 100.000 persone con una prevalenza di casi riscontrata negli uomini rispetto alle donne e con un’incidenza in continua crescita.

Seppur il melanoma cutaneo rappresenti solo una piccola percentuale (circa il 5%) di tutti i tumori che colpiscono la pelle, è opportuno ricordare che il melanoma, se riconosciuto precocemente, può essere trattato in modo definitivo. Al contrario, in fase più avanzata, la chirurgia e la immuno-chemioterapia non sempre offrono risposte valide.

Osservazione e dermatoscopia

L’osservazione da parte del paziente dei nei, unitamente ad un controllo annuale del dermatologo, sono gli strumenti più efficaci per la prevenzione del melanoma.

La valutazione da parte dello specialista dermatologo è effettuata con l’ausilio del DERMATOSCOPIO, strumento che consente di mettere in evidenza eventuali modificazioni impercettibili ad occhio nudo. La dermoscopia (dermatoscopia oepiluminescenza) è una metodica diagnostica non invasiva, che consente una diagnosi precoce del melanoma e delle lesioni pigmentate.

Fattori di rischio e segnali di allerta

Il principale fattore di rischio per il melanoma cutaneo è l’esposizione alla luce ultravioletta eccessiva o errata (raggi UVA e UVB), principalmente rappresentata dai raggi del sole e dalle lampade solari.

Altri fattori di rischio noti sono l’insufficienza del sistema immunitario (dovuta per esempio a precedenti chemioterapie o a trapianti) e alcune malattie ereditarie. Il rischio è aumentato inoltre nelle persone con lentiggini o con molti nei, in quelle con occhi-capelli-pelle chiara, in quelle che hanno un parente stretto colpito da questo tumore o in caso di ripetute scottature solari subite in età pediatrica o nell’adolescenza.

Oltre a questi, esistono ulteriori fattori di rischio che ognuno di noi dovrebbe conoscere e poter riconoscere. Per facilitare l’osservazione da parte del paziente, è utile far riferimento alla REGOLA ABCDEFG.

  1. ASIMMETRIA – presenza di nevi di forma asimmetrica o irregolare
  2. BORDO IRREGOLARE
  3. COLORE NON UNIFORME o di colore diverso dagli altri
  4. DIAMETRO DEL NEO – diametro superiore a 6mm
  5. EVOLUZIONE DEL NEO – la modificazioni del neo nell’arco di pochi mesi è un rilevante segnale di allarme che andrebbe subito sottoposto a controllo dermatologico
  6. FAMILIARITA’ e FOTOTIPO – presenza in famiglia di uno o più casi di melanoma o nel caso di persone con occhi/pelle/capelli chiari o pelle soggetta a scottature
  7. GRANDE QUANTITA’ DI NEI O LENTIGINI